Ormai non si parla d’altro: Stranger Things, Stranger Things ovunque.

Poco più di un annetto fa, iniziavo questa serie TV che mi pareva passare, ai tempi, abbastanza in sordina: non c’era di certo tutto il buzz che vi si è creato attorno ora. Merito anche, naturalmente, della seconda stagione, che ha creato attesa per chi aveva vissuto l’ansia dell’ultimo episodio della prima stagione, ma anche curiosità in chi non la conosceva affatto.

E così ci troviamo tutti qui, travolti dalla seconda stagione: c’è chi se l’è vista tutta in nemmeno due giorni e chi, come me, ha faticosamente cercato di centellinarla perché consapevole del trauma di quando sarà finita: hai presente quella sensazione che la tua vita non abbia più un senso, una volta arrivati alla fine dell’ultimo episodio? Ecco!

Mentre scrivo, sono in paranoia da ultimo episodio e stasera probabilmente dormirò pensando ai demogorgoni (la mia ultima ricerca google mi ricorda che alle 3 di notte mi sono messa a informarmi sulle origini di questa creatura…), agli Eggo di Eleven e a come fare a resistere fino alla prossima stagione.

Ma perché siamo tutti così impazziti per questa serie TV? Ho provato a darmi qualche risposta e sono giunta a una conclusione:

NOSTALGIA.

In primis, per l’estetica degli Anni Ottanta: quel momento del secolo scorso in cui ha inizio la contemporaneità, ma dal sapore oggi così vintage. Le musiche, i colori, il modo di vestire e di comportarsi di quel tempo, l’intera fotografia. Noi Millennials non possiamo che andarne pazzi e anche i più giovani ne risultano incuriositi. Nostalgia di qualcosa che abbiamo vissuto o anche solo immaginato attraverso i racconti di chi è più grande di noi.

Nostalgia della curiosità così viva. I ragazzini che non si accontentano mai delle spiegazioni di genitori, insegnanti e scienziati vari ma che vogliono scoprire da sé cosa succede, come funzionano le cose. Tutta la serie è un continuo cercare, da parte dei protagonisti, risposte e domande sempre nuove. E noi con loro, immedesimati al 100%, riscoprendo il piacere di dubitare, indagare, scoprire, seguendo gli stimoli di ciò che ci circonda, senza far finta di niente volgendo lo sguardo da un’altra parte. Quanto ci manca quella curiosità senza limiti che avevamo anche noi da bambini?

Nostalgia dell’amiciza. Quella vera. L’intero telefilm in fin dei conti si basa su un concetto ben preciso: “I veri amici non mentono” e vive su un elogio continuo all’amicizia, un rapporto che vuole essere di aiuto e sostegno costante, soprattutto nell’affrontare i momenti più duri. Dustin, Will, Mike, Lucas, Eleven, vivono l’uno dell’altro, come se gli avvenimenti catastrofici degli episodi non fossero altro che una scusante per raccontarci di questo legame così profondo. Che sia un mostro, una cricca di scienziati senza troppi scrupoli o più semplicemente un brutto momento, una delusione, una dura prova, i veri amici si schierano e ti aiutano, i veri amici si difendono a vicenda e a vicenda si fanno forza. La vita può essere assurda, folle e anche a tratti difficile. Ma nulla è impossibile da superare se hai accanto dei veri amici! E cosa c’è di più forte, vero e sincero di quei legami nati quando eravamo ancora ragazzini? Parliamo di un tipo di amicizia difficile da ricreare da adulti, quando fidarsi incondizionatamente diventa più una debolezza che qualcosa di bello. Ed ecco quindi che Stranger Things gioca sulla nostra nostalgia per l’amicizia come l’abbiamo conosciuta da piccoli, portando costantemente a galla ricordi molto intensi.

Ti ritrovi in tutto questo? Allora, in attesa di vedere il prossimo episodio, ecco qualche gadget di cui ti innamorerai!

Le t-shirt di Dustin!

Castroville: la trovi QUI! 

Waupaca: la trovi QUI!

L’orologio-calcolatrice di Mike! Lo trovi QUI!

Il giaccone di Nancy: lo trovi simile da Bershka, QUI!

Stranger Things - Shop for Stranger Things on Wheretoget

Vuoi copiare un suo interno outfit? Facile!

Scegli questo qui sotto e abbina una gonna di jeans come QUESTA a un maglioncino giallo che trovi QUI!

Her Yellow Sweater and Denim Button-Front Skirt

Ma parliamo di gadget veri e propri!

Stickers per Mac: lo puoi comprare QUI

Iphone cover,10€ circa compresa spedizione, ACQUISTALA QUI

E anche questa non è male, che ne dici? Per iPhone 5 e 5s, ACQUISTALA QUI

E visto che il tema delle luci usate a comporre le parole è molto forte in ST nonché molto evocativo, ecco un paio di altri gadget che non puoi perderti:

Il cuscino, ACQUISTALO QUI

O se preferisci, la tazza! La trovi QUI

E che dire del pupazzetto di Eleven?? Non è adorabile con i suoi Eggo? La puoi acquistare QUI

Anche le t-shirt sono fenomenali! Come ad esempio questa con la frase dalla canzone dei The Clash, ricorrente nel telefilm! La puoi comprare QUI per 15€!

Oppure la tshirt sui “compromessi”… Hai già visto la puntata dove si cita questa frase, vero? La trovi QUI

E per finire…

Un bel quadretto da tenere sopra la scrivania, o da regalare: compralo QUI

Un bracciale, perché Stranger Things può anche essere una dedica romantica, ci avevi pensato? Compralo QUI

Non ti dimenticare di fare gli auguri di Natale….ovviamente a tema! Trovi la Christmas Card QUI!

E….di un pensierino per il tuo amico a quattro zampe! Rendilo un temibile Demo-Cane! Trovi la cuffietta QUI!

Beh! Spero di averti dato qualche idea interessante, soprattutto per sopperire alla mancanza della serie TV fino alla prossima stagione! Quale di questi gadget ti piace di più?

Condividi il post con la tua amica o tuo amico malata di Stranger Things!
Trovi qui sotto anche il tasto di condivisione per Facebook e anche per Whatsapp!

Salva

Salva

Salva

Share: